La sacramentalità della Parola

Che rapporto esiste fra parola di Dio e liturgia?
Se oggi si parla di “sacramentalità della Parola”, espressione comparsa in un recente testo del magistero (Verbum Domini), è grazie a un lungo ripensamento di quel rapporto.

Il presente volume, scritto a quattro mani da un biblista e da un teologo, intende mettere a fuoco il concetto attraverso un itinerario strutturato in quattro momenti. Il primo ricostruisce il percorso che ha condotto a formulare il tema e segue le tappe principali della sua acquisizione. Il secondo si interroga sulla possibilità di un discorso biblico sul carattere “sacramentale” della parola di Dio, alla luce di alcuni passi dell’Antico e del Nuovo Testamento. Il terzo momento esamina criticamente le proposte teoriche più rilevanti che, nel corso del Novecento, hanno offerto una elaborazione coerente dell’argomento. La sezione conclusiva è infine dedicata a una ripresa delle questioni principali implicate nel tema.

Una sintesi biblica, sistematica e liturgica su un nodo-chiave della vita ecclesiale.

Gli autori

Andrea Bozzolo, 1966, sacerdote salesiano, dottore in lettere classiche e in teologia, insegna teologia sistematica presso la sezione torinese della Facoltà di teologia dell’Università Pontificia Salesiana, presso la Facoltà teologica dell’Italia settentrionale di Milano e presso il Pontificio Istituto Teologico «Giovanni Paolo II» di Roma.

Marco Pavan, 1975, che è monaco e vive in un eremo in provincia di Arezzo, insegna Antico Testamento alla Pontificia Università «S. Tommaso d’Aquino» di Roma e alla Facoltà teologica dell’Italia centrale di Firenze.