Modernismo: un secolo dopo

Seminario di Studi promosso dall’ATI d’intesa con:
Fondazione Ambrosiana Paolo VI
Istituto Superiore di Studi Religiosi di Gazzada

Gazzada, 21 novembre 2008

 

Venerdì 21 novembre 2008 si è svolto a Villa Cagnola – Gazzada (Varese) un Seminario di studio promosso dall’ATI d’intesa con la Fondazione Ambrosiana Paolo VI e l’Istituto Superiore di Studi Religiosi di Gazzada dal titolo Modernismo: un secolo dopo.

 

Ai saluti introduttivi del vicepresidente ATI, Marco Vergottini, che ha moderato l’incontro, si sono succedute le seguenti comunicazioni:

  • MAURILIO GUASCO, Università del Piemonte Orientale – Alessandria
    Modernismo europeo e modernismo italiano
    Quadro storico
  • GUGLIELMO FORNI ROSA, Università di Bologna
    Monismo e dualismo nella filosofia della religione
  • ALBERTO COZZI, Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale – Milano
    La crisi modernista
    Conflitto insanabile con la modernità o trasformazione culturale del cattolicesimo?
  • ANNIBALE ZAMBARBIERI, Università di Pavia
    La “costellazione modernista” ambrosiana all’inizio del XX secolo

Sono poi state proposte due comunicazioni. Rispettivamente:

  • LUIGI MICHELE DE PALMA, Pontificia Università Lateranense
    Sulle tracce dei modernisti e degli antimodernisti nell’Italia meridionale
    Il rinnovamento degli studi teologici
  • LIVIO GHIRINGHELLI, Varese
    Don Bietti e il modernismo
    Carteggi nell’archivio di Villa Cagnola

 

All’incontro hanno partecipato una trentina di studiosi, che hanno dato vita ad un vivace dibattito interdisciplinare sui diversi aspetti della complessa vicenda modernista.
È intenzione degli organizzatori offrire entro breve tempo gli atti del Seminario di studio, anche in vista di ulteriori riprese
Ai soci dell’ATI anticipiamo volentieri il testo dell’intervento di don Alberto Cozzi (testo che sarà poi ulteriormente arricchito in vista della pubblicazione).