XIX Congresso Nazionale

CHIESA E SINODALITÀ,

Coscienza, forme, processi

 

logo

logo

Camposampiero (Padova), 5-9 settembre 2005

 

 

 

 

Sono trascorsi quarant’anni dalla conclusione del Concilio Vaticano II. L’istituzione del Sinodo dei Vescovi, la celebrazione di numerosi Sinodi diocesani, la crescita di partecipazione delle diverse componenti del Popolo di Dio alla vita e alla missione della Chiesa e lo sviluppo irreversibile del cammino ecumenico sono realtà che, tra luci e ombre, invitano a porre al centro della prassi ecclesiale e dell’indagine teologica il tema della “sinodalità”. La dinamica di recezione del Vaticano II, in sintonia con l’evento della traditio di cui il Concilio è episodio qualificante, è per sé connessa alla dinamica sinodale del suo prodursi e, perciò, all’acquisizione che solo una forma sinodale d’ecclesialità può realisticamente proporsi quale risultato apprezzabile della recezione del magistero conciliare. In continuità con il XVIII Congresso nazionale di Anagni (2003) “L’annuncio del Vangelo forma Ecclesiae” e con il XV Corso di aggiornamento (2004) “La Chiesa e il Vaticano II. Problemi di ermeneutica e recezione conciliare”, l’ipotesi di lavoro del XIX Congresso nazionale ruota intorno a tre concetti che intendono esplorare, nel suoi vari livelli di significato e di espressione, la dimensione sinodale della Chiesa: “coscienza” ne dice il riferimento all’autoconfigurazione stessa della Chiesa quale Chiesa di Cristo; “forme” ne indica la pluralità delle declinazioni storiche; “processi” guarda alle dinamiche pratiche del suo realizzarsi. I previsti gruppi di studio impegnano i partecipanti nell’approfondimento – sotto il profilo storico, canonistico e pastorale – di alcuni temi di particolare rilevanza in ordine a una complessiva istruzione della questione. Il grande impegno che oggi ci attende – come suggerisce Giovanni Paolo II nella Novo millennio ineunte (cf. nn. 43-46) -è quello di articolare con pertinenza e profezia l’attenzione a una formazione adeguata e a una valorizzazione cordiale di tutti i soggetti della vita ecclesiale nella feconda interazione dei rispettivi carismi e ministeri, con quella alla necessaria riforma delle strutture d’espressione e promozione della communio, a tutti i suoi livelli. Solo così l’imperativo antico e sempre nuovo dell’annuncio del Vangelo saprà farsi credibile e incisivo.

Programma e orario

Lunedì 5 settembre 2005

15.30

SESSIONE INAUGURALE
Saluti
Mons. ANDREA BRUNO MAZZOCATO, Vescovo di Treviso, Ministro Provinciale OFM conv. Padova
Prof. CELESTINO CORSATO, Direttore della Sezione di Padova della FTIS
Prof. VINCENZO MILANESI, Magnifico Rettore dell’Univarsità di Padova
Prof. MARCELLO VOLPATO, Sindaco di Camposampietro

Introduzione
Genesi e articolazione del Congresso
Prof. PIERO CODA, presidente ATI

Tavola rotonda
Coscienza e forme sinodali oggi, tra soggetto individuale e soggetto comunitario
Mons. MARIO MEINI, vescovo di Pitigliano-Sovana-Orbetello
Prof. ROBERTO ESPOSITO, Istituto Universitario Orientale – Napoli
Prof. VITTORIO EMANUELE PARSI, Università Cattolica del Sacro Cuore – Milano
Moderatore: Prof. MARCO VERGOTTINI, vice-presidente ATI

19.30

Celebrazione del Vespro

 

Martedì 6 settembre 2005

7.30

Celebrazione eucaristica
presieduta da Mons. PIETRO FIETTA, Parroco di Camposampietro, socio ATI

9.15

PRIMA SESSIONE
Sinodalità e coscienza credente
Prof. GIUSEPPE ANGELINI, Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale – Milano

Coscienza ecclesiale e forme di sinodalità nel NT
    Prof. GIUSEPPE BARBAGLIO, biblista

15.30

Gruppi di studio
Introduzione: Prof. SERENA NOCETI, Consiglio di Presidenza ATI

19.30

Celebrazione del Vespro

Mercoledì 7 settembre 2005 

7.30

Celebrazione delle Lodi mattutine

9.15

SECONDA SESSIONE
Il Vaticano II e la sinodalità: significato, limiti, questioni aperte
Prof. HERVÉ LEGRAND, Institut Catholique – Parigi

Sinodalità e cammino ecumenico delle Chiese
Prof. GÜNTER GASSMANN, Consiglio Ecumenico delle Chiese

Pomeriggio: Visita alla città di Padova (Cappella degli Scrovegni – Convento e Basilica di S.Antonio)

18.00

Celebrazione eucaristica nella Basilica di S. Antonio, presieduta da Mons. ANTONIO MATTIAZZO, Vescovo di Padova

19.30

Cena presso il Seminario Vescovile di Padova, seguita da un omaggio a Mons. LUIGI SARTORI, presidente onorario dell’ATI

Giovedì 8 settembre 2005

7.30

Celebrazione eucaristica
presieduta dal Card. ANGELO SCOLA, Patriarca di Venezia

9.15

TERZA SESSIONE
I sinodi della Chiesa: storia e teologia
Prof. GIUSEPPE RUGGIERI, Studio Teologico S. Paolo – Catania

Processi comunicativi e partecipativi nella Chiesa locale: prospettiva teologico-pastorale
Prof. ANDREA TONIOLO, Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale – Sezione Padova

Prassi spirituale del discernimento comunitario
Mons. ANTONIO LANFRANCHI, Vescovo di Cesena-Sarsina

15.30

Gruppi di studio

19.30

Celebrazione del Vespro

Venerdì 9 settembre 2005

7.30

Celebrazione eucaristica
presieduta dal Mons. LUIGI SARTORI

9.15

QUARTA SESSIONE
Relazione dei gruppi di studio

Sintesi e prospettive
Proff. SEVERINO DIANICH, GIACOMO CANOBBIO, CETTINA MILITELLO
Moderatore: SERENA NOCETI

 

 

Sede del Congresso

 

Santuari Antoniani – Casa di spiritualità
Via sant’Antonio, 2 – 35012 Camposampiero (PD)
Tel. 049-930.300 – Fax: 049-931.66.31
spirituale@tin.it

 

Camposampiero è un importante centro della provincia di Padova. Ai tempi di sant’Antonio era un borgo con un castello di proprietà del conte Tiso, convertito dalla predicazione del Santo. Il conte lo convinse a trasferirvisi per riposarsi e ritemprarsi nel corpo e nello spirito.

 

La Casa di spiritualità dei Santuari Antoniani, animata dai frati minori conventuali, sorge nel luogo benedetto dagli ultimi giorni di vita di sant’Antonio da Padova. Una piccola chiesa, adiacente al convento delle Clarisse, ricorda il noce su cui il dottore evangelico si fece costruire una capanna per potersi ritirare nella contemplazione e nello studio. Il vicino santuario “della visione” ingloba la cella in cui tradizionalmente è ambientato l’incontro di Gesù bambino il Santo. Insieme alla Basilica di Padova e alla chiesa dell’Arcella è una delle tappe essenziali del pellegrinaggio antoniano in terra veneta.

 

La Casa di spiritualità dispone di:

  • un capace auditorium (180 posti), sale per i lavori di gruppo, cappelle per le celebrazioni liturgiche, sale mensa (120 coperti)

  • camere con bagno, singole e a due o tre letti (totale di 110 posti)

  • chiostro, parco, ampio parcheggio

Nota bene

Si può raggiungere la Casa di spiritualità dei Santuari Antoniani:
con l’automobile: via Autostrada uscire a Padova Est. Alla rotonda, girare a destra e seguire le indicazioni per Castelfranco. Arrivati a Camposampietro seguire le indicazioni turistiche “Santuari Antoniani”
con il treno: linea Padova – Castelfranco – Bassano, oppure: linea Padova – Cittadella – Belluno

Ospitalità: stanze singole con bagno presso la Casa di spiritualità (sede del Congresso) e presso l’Hotel «Pino Verde» (a ca. due Km dalla sede del Congresso). Sarà disponibile un servizio autobus per il trasferimento da e per l’Hotel «Pino Verde». I pasti saranno presso la Casa di spiritualità
Le stanze saranno assegnate secondo l’ordine di iscrizione.

 

Quota di partecipazione:

  • Alloggio + iscrizione: € 220,00

  • Solo iscrizione: € 50,00

Sono previsti 10 posti gratuiti per studenti di teologia del 2° e 3° ciclo se presentati dai Decani e/o Presidi delle rispettive Facoltà o Istituti.
Contattare la segreteria dell’ATI: segreteria@teologia.it

 

Iscrizione

Le iscrizioni dovranno pervenire entro e non oltre il 30 giugno 2005

mediante invio per Posta Prioritaria della scheda di iscrizione allegata al depliant, indirizzata a:
Prof Maurizio Aliotta – Segretario ATI
Viale Tica, 24 – 96100 Siracusa

mediante versamento di € 50,00 su CCP n. 47414297 intestato a Aliotta Maurizio Paolo – Viale Tica, 24 – 96100 Siracusa

non saranno prese in considerazione le prenotazioni di stanze senza il versamento di € 50,00 (mora che l’ATI dovrà pagare in caso di mancato arrivo)

si possono effettuare le iscrizioni anche per posta elettronica, specificando tutti i dati della scheda di iscrizione a: segreteria@teologia.it, o in alternativa, è possibile compilare on-line il modulo di iscrizione [ora disattivato].