1. Editoriale del presidente

La teologia e il Vaticano II…

La teologia e il Vaticano II. Non si tratta di tema semplicemente accademico volto, ad esempio, a mettere in luce l’apporto determinante che il rinnovamento teologico del secolo scorso ha dato all’ultimo Concilio.
Si tratta piuttosto di una responsabilità esigente e persino urgente. Che non implica soltanto l’ovvio impegno a offrire il proprio contributo a mediare e incarnare nella coscienza e nella prassi credente le grandi direttrici del magistero conciliare. Ma, più al fondo, la lucida e determinata tensione a tener vivo e costantemente incrementare, ancorandolo alla Parola di Dio, il tenore originale dell’evento conciliare. Affinché esso, innanzi tutto, non si spenga o non venga via via, quasi insensibilmente, illanguidito: ma crei piuttosto le novità che ha annunziato.
In ciò – ne sono convinto per esperienza diretta – la teologia ha un grande e naturale alleato, non per nulla esplicitamente messo in rilievo dal Vaticano II: il sensus fidei dell’intero popolo di Dio. E ciò non è poco. Grazie ad esso, nonostante le apparenze spesso sembrino dire il contrario, l’evento conciliare è vivo nella faticosa e patita responsabilità a individuare e percorrere con coerenza, nella compagnia di Dio alla storia, i sentieri attraverso cui il Vangelo si fa ancora una volta sale e lievito nel nostro oggi.
La teologia ha da mettersi criticamente e profeticamente al servizio di questo rinnovamento, in cui, dalla base, la spinta del Concilio è chiamata a realizzare il suo vero destino: quello presagito con passione e lungimiranza dalla teologia conciliare che l’ha propiziato.

Piero Coda

2. Notizie dall’associazione

  • Dal 10 al 14 settembre
    XX CONGRESSO NAZIONALE

    L’identità e i suoi luoghi.
    L’esperienza cristiana nel farsi dell’uomo

    Lunedì 10 settembre 2007
    16.00
    Saluto delle Autorità
    Introduzione del Presidente dell’ATI (P. CODA)
    Relazione: Le ragioni di un percorso (G. ANCONA)
    Cena
    Concerto di apertura nella basilica di N.S. del Rimedio

    Martedì 11 settembre 2007
    07.30
    Celebrazione eucaristica presieduta da S.E. Mons. Paolo ATZEI, arcivescovo di Sassari
    09.00
    Relazione: L’identità transitiva (F.G. BRAMBILLA)
    In dialogo con Umberto GALIMBERTI (P. CODA)
    16.00
    Relazione: L’identità abitata. Interiorità e presenza (R. REPOLE)
    Relazione: L’identità sessuata: volto, genere e differenza (S. MORRA)

    Mercoledì 12 settembre 2007
    7.30
    Celebrazione eucaristica presieduta da P. Maurizio TEANI, Preside della Pontificia Facoltà Teologica della Sardegna
    9.00
    Relazione: L’identità custodita. Il primogenito e i suoi fratelli (G.C. PAGAZZI)
    In dialogo con Laura BOELLA (M. VERGOTTINI)
    16.00
    Escursione nella penisola del Sinis: visita al santuario ipogeico di s. Salvatore,
    alla basilica paleocristiana di s. Giovanni e agli scavi archeologici di Tharros

    Giovedì 13 settembre 2007
    8.00
    Celebrazione delle lodi
    9.00
    Relazione: L’identità attiva, tra sopravvivenza e significazione (R. DEL RICCIO)
    Relazione: L’identità celebrata: il rito, il simbolo e la fede (A. GRILLO)
    15.30
    Assemblea generale dei soci (elezione del nuovo Consiglio)
    18.30
    Celebrazione eucaristica presieduta da S.E. Mons. I. Sanna, arcivescovo di Oristano
    21.00
    Teatro pubblico Oristano:
    Che cosa è l’uomo, Signore? Tragitto biblico della domanda antropologica
    (testi scelti da Roberto Vignolo – lettura scenica di Carlo Rivolta)

    Venerdì 14 settembre 2007
    7.30
    Celebrazione eucaristica
    9.00
    Tavola rotonda presieduta da S.E. Mons. I. SANNA
    con interventi di: F.G. BRAMBILLA, A. RIZZI, S. CANNISTRÀ
    Pranzo e partenze

3. Attualità ecclesiale

4. Notizie dai soci

  • Riceviamo e volentieri segnaliamo:

    – P. CODA – M. DONÀ, Dio-Trinità, ed. Bompiani, 2007.

    – G. TANZELLA-NITTI – G . MASPERO (a cura di), La verità della religione. La specificità cristiana in contesto, ed. Cantagalli, 2007, pp. 270, Euro 15,00. Contributi di Horst Bürkle, Pier Angelo Sequeri, Jude Dougherty, Massimo Introvigne, Enrico dal Covolo, Alberto Strumia, Luis Romera, Paul O’ Callaghan, Giusepe Tanzella-Nitti e Giulio Maspero.

5. In libreria

6. Ci chiedono…

Buongiorno,

sono l’architetto Francesca Storaro e mi sto occupando del progetto di illuminazione del tempio di san Biagio a Montepulciano di Antonio da Sangallo. Essendo un monumento nato per omaggiare Maria, sto studiando l’iconografia mariana, Maria nell’arte, per poi poterla rappresentare visivamente attraverso la luce.
Non riesco ancora a trovare spiegazioni sulla simbologia cromatica (azzurro il mantello, arancione il vestito, bianco il velo) dell’abbigliamento della Vergine, e avevo molto piacere se voi poteste aiutarmi o indicandomi dei testi sull’argomento, o mettendomi in contatto con qualcuno che mi possa dare delucidazioni a tale proposito.
Per vedere i miei lavori, il mio sito è www.francescastoraro.com, e per rispondermi la mia e-mail è info@francescastoraro.com
Grazie tantissimo per la vostra disponibilità

Arch. Francesca Storaro